Sempre suggestiva la processione notturna di S. Elia Profeta verso il monastero di Sant’ Elia Vecchi

Curinga, Sabato 14 Luglio 2018 - 14:11 di Cesare Cesareo

    Sempre suggestiva e permeata di significati, storico-religiosi, la processione notturna che porta la statua di Sant’ Elia Profeta verso il monastero di Sant’ Elia Vecchio    fondato dai basiliani agli albori dell’ anno mille e poi passato ai carmelitani

    Una processione che idealmente ci riporta alle origini, quel mettersi in cammino al lume delle fiaccole e ci raccorda a quel un passato che Curinga rivive intensamente con fede e con quella tradizione scevra da orpelli inutili, ma che riscopre l’ essenzialità in questi gesti e queste manifestazioni, nate dal popolo e rimaste al popolo.

     Insieme al popolo, a seguire l’austera statua,  i sacerdoti don Antonio Pascale che cura la predicazione per tutta la novena del Carmine , il parroco don Pino Fazio e il priore della confraternita Giovambattista Panzarella con la priora del Terz’Ordine Carmelitano Antonia Mancari.   

      Cesare Natale Cesareo 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code