Curinga - Ampio convegno della FIDAPA Curinga-Acconia su:” La Carta dei diritti della Bambina

Curinga, Martedì 29 Maggio 2018 - 19:26 di Cesare Cesareo

   Una  intensa mattinata quella del 24 scorso presso l’ aula magna dell’ Istituto Comprensivo Statale di Curinga "Guglielmo Marconi",  La  FIDAPA sezione di Curinga-Acconia ha riproposto nella sua III^ Edizione  il Premio Letterario “Viva le Donne” pensato e realizzato coinvolgendo i ragazzi delle II e III classi dei plessi di Curinga ed Acconia ed è stato parte integrante del più ampio convegno sulla Carta dei diritti della Bambina promosso dalla FIDAPA di Curinga-Acconia e dalla sua presidente Caterina Vasta. La Carta dei diritti della Bambina  parte da lontano, quando fu presentata ed approvata durante il Congresso della BPW Europa , tenutosi a Reykjavik nel 1997 . E’ un documento unico nel panorama della cultura di genere, redatto dalla BPW Europa a seguito della drammatica condizione femminile denunciata a Pechino nella Conferenza mondiale sulle donne del 1995. Ispirata alla Convenzione ONU sui Diritti del fanciullo del 1989, a differenza e ad integrazione di questa, che pone sullo stesso piano i due generi, la Carta dei diritti della Bambina li distingue in termini di caratteristiche e bisogni, avendo riguardo alle diverse connotazioni fisiche ed emozionali.

    Nella manifestazione curinghese la presidente ins. Caterina Vasta ha sottolineato come l’ impegno della FIDAPA, per questa iniziativa e per altre,  si rivolge ai ragazzi ,al mondo della scuola ed essenzialmente alle famiglie, per veicolare ed affermare   i diritti delle donne e la loro attuazione a livello concreto, valorizzandone le tendenze, le potenzialità e la loro sensibilità innata. Il rispetto verso il bambino, deve iniziare fin dalla tenera età. Spesso i diritti, le aspettative, le potenzialità, la serenità in molte parti del mondo, non vengono tutelate adeguatamente e le bambine diventano preda della violenza fisica , psicologica, venendo sottoposte a sfruttamento e abusi sessuali. La dirigente scolastica prof. Maria Angela Bilotti Dirigente Scolastico  ha focalizzato il  suo intervento sull’ importanza del sistema educativo e il ruolo fondamentale che ha la scuola nell’ educare i ragazzi al rispetto. La prof.ssa Natalia Majello, referente per la sezione Fidapa di Curinga-Acconia,già dirigente scolastica, nel suo intervento ha sollecitato i ragazzi a non limitarsi soltanto a leggere la carta dei diritti della Bambina e considerarlo un bel testo pieno di bei propositi, ma di farlo proprio .

    L’avvocato Patrizia Pelle, referente Distretto Sud Ovest Carta dei diritti della Bambina, nel riprendere il rapporto scuola-famiglia ha sottolineato come questo rapporto negli ultimi anni si è incrinato auspicando un ritorno ad una nuova, più matura e costruttiva collaborazione di tale rapporto ,essenziale per la crescita dei giovani. In tale contesto e in contesti internazionali spesso complessi e predominati da culture arcaiche, la carta dei  Carta dei diritti della Bambina con i suoi 9 punti cardine dovrebbe rappresentare il punto di partenza per la crescita culturale nel rispetto della parità di genere.   Il premio vero e proprio ha avuto come protagonista assoluto l’entusiasmo dei ragazzi; il prof Franco Fruci è stato il portavoce della commissione che ha valutato i componimenti, commissione  composta dall’ ins. Adalgisa Parisi e dal prof Francesco Senese. Il prof Franco Fruci ha sottolineato come non è stato per nulla facile premiare tre componimenti tra gli oltre trenta pervenuti alla commissione; tutti i lavori ben articolati e originali hanno affrontato il tema complesso e per certi versi drammatico della situazione delle bambine nel mondo , realtà diverse, distanti , raccontati con grande impegno e partecipazione personale.  Dalla attenta valutazione dei temi sono emersi tre lavori legati a tre alunni  che la commissione ha voluto premiare e sono: 1° Classificato Martin Pacileo; 2° Classificata Chiara Perugino; 3° Classificata Raffaella Pallaria. I tre vincitori, sorpresi e visibilmente commossi, sono stati festeggiati dai loro compagni molto… ma molto, calorosamente segno che tra le classi e tra i ragazzi regna un bel clima si stima e di amicizia. Pergamene ricordo per tutti gli altri partecipanti.  

       Cesare Natale Cesareo

   P.S . Contiamo di pubblicare gli elaborati dei tre vincitori 

Consulta il documento in PDF

 

 

 

Galleria fotografica

61 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code