Curinga - Le vespe che portano allegria

Curinga, Martedì 04 Settembre 2018 - 11:52 di Cesare Cesareo

     Il primo moto raduno vespistico curinghese è stato un vero spettacolo di colori, di simpatia e di motori rombanti. Oltre 100 gli equipaggi che hanno partecipato a questo raduno, invadendo Piazza Immacolata, dove le moto si sono fatte ammirare in una giornata luminosissima . Gli equipaggi provenienti da molti comuni dell’ interland, erano così composti: Vespa Club di Catanzaro, Vespa Club Lamezia, Scooter d’epoca Lamezia Terme, Vespa Club Pizzo non potevano mancare Nicotera e Amantea. Molto ammirati anche i Gruppi vespistici di San Pietro a Maida, di Borgia e di Fagnano Castello  e di Vibo Valentia. La lunga e rombante carovana, ha toccato vari luoghi significativi del territorio curinghese, come le Terme Romane del IV- V sec ,Il Monasterio Basiliano, poi passato ai Carmelitani del IX sec. Molti centauri si sono soffermati ad ammirare la bella Chiesa dell’ Immacolata con il suo Portale bronzeo dello Scultore Alessandro Romano, alcuni sono stati attratti dal Santuario del Carmine, che si erge vistoso all’ ingresso di Curinga, per chi proviene, (come la carovana motociclistica) da Acconia. Interessante anche qui il portone in bronzo dello scultore Giuseppe Farina , che ultimamente ha restaurato il Cristo Risorto nella sala Nervi in Vaticano.

      Una manifestazione alla sua prima Edizione, che voluta dall’ Amministrazione Comunale, ha lo scopo di valorizzare il territorio di Curinga  ricco di storia, di arte ,di cultura, e di una natura lussureggiante . Il vicesindaco Immacolata Vincenza Denisi ha accolto i partecipanti dando appuntamento a tutti al prossimo raduno.

       Cesare Natale Cesareo

Galleria fotografica

25 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code