Curinga - C/de dell’ Alta Collina curinghese “Territorio DEmoralizzato”

Curinga, Venerdì 08 Settembre 2017 - 12:36 di Cesare Cesareo

  In moltissimi comuni e contrade italiane spiccano i cartelli con varie denominazioni che danno un’ immediata idea di ciò che si vuole evidenziare maggiormente di quel luogo. In moltissimi comuni e contrade si legge Comune/territorio denuclearizzato; (scritta sempre di moda nonostante l’ Italia non possieda centrali nucleari)  ciò potrebbe dare lo spunto alle  C/de dell’ Alta Collina curinghese, denominate abitualmente “a Muntagna”, per affiggere un bel segnale all’ ingresso di ogni contrada con la scritta : “Territorio DEmoralizzato” .

    Tale è il sentimento che serpeggia ormai da tanto tempo, sicuramente da troppo tempo. La campagna elettorale con gli incontri dei politici con i cittadini e le scaramucce conseguenziali è iniziata. In tali occasioni nulla si è detto delle ormai ataviche problematiche che affliggono le c/de dell’ Alta Collina curinghese e che da decenni aspettano  un interessamento concreto , che non facciano sentire questi cittadini ,cittadini di serie B o figli di un dio minore.    Il mio breve intervento vuole evidenziare i problemi che affliggono le comunità di montagna e vuol essere un ricordare a quanti tra non molto si presenteranno nelle nostre contrade per fare raccolta di voti, che noi cittadini attendiamo non solo promesse come al solito, ma impegni concreti.

Un invito quindi a quanti vivono le contrade dell’ Alta Collina curinghese a fare squadra e a far valere i propri diritti , per potere finalmente essere una forza concreta e determinante sulle future scelte delle amministrazioni che ci governeranno. Viviamo in contesti il più delle volte di degrado e di abbandono , vedi il servizio raccolta rifiuti ,che quando va bene viene effettuato una volta a settimana con le conseguenze visibili di bidoni stracolmi e immondizia a terra, che nei giorni di gran caldo lascia odori nauseabondi. Una manutenzione stradale inesistente, con crateri da paesaggio lunare. Impianti di illuminazione obsoleti e non sempre funzionanti. Assenza di una rete idrica comunale . Inesistenza in alcune località , come Belli Fichi e parte di Centone ,della rete fognaria. Mancanza di aree verdi attrezzate soprattutto per i numerosi bambini , ricordando che in alcune contrade vi è una percentuale molto alta di natalità; in realtà ,a tal proposito, già nel 2004 durante l’ Amministrazione Calvieri, della quale sono orgoglioso di aver fatto parte, era stata prevista a Centone un’ area attrezzata (alleghiamo planimetria) della quale si sono perse le tracce.

  Manca una visione d’ insieme delle problematiche, è vero che forse mancano anche i soldi, ma avendo una visione d’ insieme, proiettata verso il futuro e un serio programma di sviluppo delle contrade dell’ Alta Collina curinghese, si potrebbero ottenere finanziamenti come per altre opere che insistono sul territorio comunale del centro e della pianura. Inutile ricordare che come cittadini paghiamo anche noi le tasse sui molti servizi (inesistenti) , e che le nostre esigenze sono mortificate da una politica cieca o meglio strabica. Le nostre difficoltà sono anche oggettive per la distanza che intercorre tra le varie contrade e il centro ,difficoltà che pesano in una popolazione che tende a invecchiare sempre più; Tali problematiche si accentuano e spesso diventano ostacoli allo svolgimento della vita di tutti i giorni: come fare una visita medica presso il medico di famiglia, ritirare la pensione all’ uff. postale  o  pagare una semplice bolletta ,  fare un certificato o richiedere un documento al comune, acquistare una medicina.   Contrade Demoralizzate, Demotivate, Declassate, ma Determinate a far valere i propri sacrosanti diritti di cittadini curinghesi che vogliono essere protagonisti e non sentirsi dimenticati.

       Francesco Mazzotta   

Galleria fotografica

29 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code